Login Join IOPS

ZNETITALY.ORG: FEBBRI DI CRESCITA

forest
  • Written by:
  • Published on:
  • Categories:
  • Comments:
  • Share:

O, meglio, febbri da desiderio di crescita.

ZnetItaly - referente italiano del progetto IOPS ITALIA - vorrebbe ampliare la propria offerta di materiale e per far questo c’è necessità che altri condividano questa nostra avventura.

Perché tradurre?

“Perché desidero dare il mio contributo a cambiare il sistema  con pensieri e azioni alternative e questo è il modo che mi riesce più facile.”

Le parole sono state scelte con una certa cura: per collaborare con ZnetItaly deve esistere un desiderio che scaturisca da una qualche forma di dissenso nei confronti del potere costituito, in Italia e, prevalentemente, nel mondo. Se tale desiderio non c’è, pare arduo che ZnetItaly possa accenderlo e comunque non ci proponiamo di fare del proselitismo nel senso catechistico del termine (cioè non vogliamo fare i ‘pastori’ di alcun ‘gregge’).

Pensiamo che un contributo sia tanto più utile se propone pensieri e azioni, al plurale. E se propone UN pensiero e UNA azione e, rispettivamente, un’ideologia e un solo progetto?  Quanto all’ideologia si veda il paragrafo precedente (niente padroni, niente gregge in ZnetItaly). Quanto al progetto, ZnetItaly  è in effetti un progetto editoriale nato con la prospettiva di diffondere fra i lettori e le lettrici italiane la fecondità del pensiero critico di area anglofona, ma siamo lontanissimi dal pensare che quest’unico progetto cambi il mondo;  siamo pertanto non solo disponibili, ma desiderosi di promuoverne altri, sempre che siano compatibili  con un orientamento antiautoritario e anticapitalistico.

Infine abbiamo fatto volutamente riferimento al  “modo più facile” di fare le cose. C’è qualche motivo per complicarsi la vita più di quanto essa già lo sia? Collaborare con ZnetItaly deve essere innanzitutto gratificante, senza ossessioni per  qualità eccelse di  traduzione (basta che siano dignitose e rispettose dell’originale)  per  il numero di battute al minuto: da ciascuno secondo le proprie capacità.

Se qualcuno poi volesse  impegnarsi nella traduzione come in una gara podistica, beh, noi non lo raccomandiamo, ma lo accetteremmo  a condizione che tale atteggiamento non implichi aspettative di emulazione da parte degli altri membri del collettivo.

In generale traduciamo materiale pubblicato da ZNet USA; abbiamo un rapporto di collaborazione con tale collettivo e ne siamo referenti ufficiali per l’Italia. Ciò ci consente di approfittare di una cernita di materiale di molteplici fonti internazionali già operata dagli amici statunitensi e in una lingua che è la più agevole per nostre competenze attuali. Non è tuttavia assolutamente esclusa la pubblicazione di materiale di altra origine che sia coerente con l’ottica promossa dal nostro sito, anche comprendendovi visioni razionalmente dissenzienti e più incentrate sulla nostra realtà nazionale e continentale.

E ora perché NON tradurre con ZnetItaly?

“Perché voglio essere pagato per quel che faccio, perché in fondo in fondo mi sento come Wanda Osiris al primo gradino della scalinata, perché ho bisogno di farmi dei nuovi amici…”.

Niente di tutto questo. Se ti va di collaborare con noi, semplicemente:

1)      prenoti un “pezzo” che ritieni interessante (lo puoi fare qui),

2)      lo traduci con la tempistica che preferisci (nessuno in ZnetItaly ama il fiato sul collo).

3)      Se ne hai bisogno chiedi aiuto al collettivo 

4)      Se ti vedi costretto a rinunciare, avverti e

5)      una volta terminato  lo trasmetti in un qualsiasi formato diffuso (Word, Open Office, ecc.) munito o meno di fotografie, grafici ecc. (In assenza di materiale grafico ci riserviamo di aggiungerlo noi, a buon senso).

 

Facile, no?!

In ogni caso, se hai dubbi, domande e/o necessiti chiarimenti, rompi pure le scatole al coordinatore del collettivo traduttori, Giuseppe Volpe, all’indirizzo  volpegiuseppe@alice.it

 

Il collettivo ZnetItaly

Discussion 0 Comments